RetroShare (file sharing P2P protetto e anonimo)

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 14:28:50 15-03-2012

Si chiama RetroShare e potrebbe essere la nuova frontiera della pirateria online.

Le recenti vicissitudini che hanno portato alla chiusura di MegaUpload, MegaVideo ed altri siti di condivisione files su web hanno costituito un brutto colpo per il mondo dei “pirati” online. E’ sempre più difficile trovare materiale scaricabile gratuitamente sul web: nonostante la continua crescita della domanda, sempre meno internauti decidono di sfidare i controlli e mettere a disposizione il loro materiale. Ma la pirateria online non morirà mai, e nuove alternative stanno iniziando a prendere corpo.

Una di queste è sicuramente RetroShare, un sistema di FileSharing (condivisione files) basato sulla tecnologia del Peer-To-Peer che ha come sua caratteristica principale il fatto di risultare protetto e completamente anonimo, almeno sulla carta. Il sistema RetroShare consente infatti ai suoi utenti di creare degli appositi canali di condivisione dei dati, veri e propri circuiti privati che risultano protetti e, soprattutto, codificati.

L’utente di RetroShare deve infatti accrescere la propria cerchia di amici, se vuol rendere i propri files condivisi e disponibili allo scaricamento. Al tempo stesso, ogni utente potrà reperire materiale da scaricare solo tra quello messo a disposizione dei suoi amici. Una vera e propria svolta, rispetto alla condivisione files conosciuta fino ad oggi, libera e senza vincoli, come ad esempio è quella di Emule.

L’aggiunta di un nuovo amico avviene tramite lo scambio di un certificato, denominato PGP dall’inglese Pretty Good Privacy. Le comunicazioni tra l’utente ed i suoi amici risultano tutte codificate con tecnologia standard OpenSSL, ma la vera forza del sistema RetroShare rimane il fatto che ogni singola rete di amici, ogni “associazione di pirati” risulta completamente invisibile dall’esterno. Solo accendendo alla rete si potrà farne parte ed avere accesso ai dati messi a disposizione.

Una caratteristica molto apprezzata, che ha permesso a RetroShare di avere una vera e propria crescita esponenziale negli ultimi mesi. Il nuovo sistema non richiede i dati personali dei suoi utenti, accontentandosi di un semplice pseudonimo. Non esiste alcun sistema di controllo nè tantomeno di censura: questo garantisce il massimo livello di libertà e rispetto della privacy, ma al tempo stesso incute timore proprio su quei soggetti che il pirata online vorrebbe tenere ben lontani, ovvero autorità ed inquirenti.

L’idea di potersi creare il proprio circolo privato online, nascosto agli occhi dei curiosi ed inaccessibile da parte dei non autorizzati è sicuramente affascinante. Peccato che non ci sia nessuno che possa garantire il corretto utilizzo di questi piccoli “angoli di paradiso”. Chi può garantire che dietro un gruppo di amici che si scambiano musica e film, in realtà, non possa nascondersi un organizzazione criminale di vario genere? E’ per questo che, probabilmente, anche RetroShare dovrà fare i conti in futuro con la legalità.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon
RetroShare (file sharing P2P protetto e anonimo)
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

» «

 

Giudizio positivo Vantaggi: FileSharing basato sulla tecnologia del Peer-To-Peer , protetto e completamente anonimo

Giudizio negativo Svantaggi: nessuno

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: file sharing RetroShare scaricare film

Categoria: Computer

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su RetroShare (file sharing P2P protetto e anonimo)? Chiedi alla nostra Community.

 

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

Nome * Obbligatorio

Email (non verrà pubblicata) * Obbligatoria

Sito Web

 

Giudizio Generale:

 

Giudizio positivo Vantaggio 1

Giudizio positivo Vantaggio 2

Giudizio negativo Svantaggio

Titolo Opinione

Testo Opinione

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento