IMU: calcolo aliquote e scadenze

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:54:36 06-04-2012

E’ dello scorso 4 aprile l’approvazione degli emendamenti al decreto semplificazione da parte delle Commissioni Bilancio e Finanze del Senato che stabilisce quelle che sono le scadenze, le modalità di pagamento ed il calcolo delle aliquote relative all’IMU.
Secondo quanto si apprende dagli emendamenti, il pagamento dell’IMU per il 2012 avverrà in due diverse tranche: una da pagare entro il 18 giugno, mentre il saldo entro il 17 dicembre.
Per quanto riguarda la prima rata, questa sarà con le aliquote base, in quanto i diversi Comuni italiani non avranno tempo di definire eventuali aumenti o diminuzioni per quella data; le aliquote standard sono le seguenti:

- 4 per mille per la casa principale (ovvero in cui una persona/famiglia ha la propria residenza), calcolato sulla rendita catastale originale, ma rivalutata del 5% e moltiplicata per 160. Dalla somma così ottenuta, occorre detrarre 200 euro, più 50 euro per ogni figlio di età inferiore ai 26 anni con residenza nella casa principale.
- 7.6 per mille per tutti gli altri immobili, senza nessuna detrazione aggiuntiva. Per quanto riguarda la base imponibile, questa dipende da che tipologia di immobile si tratta: per i box e per le case uguale a quella calcolata per l’abitazione principale; nel caso di negozi si aggiunge una rivalutazione del 5% e si moltiplica per 55; nel caso di uffici si aggiunge una rivalutazione del 5% e si moltiplica per 80.
- 2 per mille per quelli strumentali per attività agricole.

Per quanto riguarda le tempistiche definitive, l’esecutivo definirà le normative corrette entro la fine dell’estate, mentre i Comuni avranno tempo entro il 30 settembre per poter deliberare; il Governo, infatti, ha deciso che i diversi Comuni italiani potranno modificare le aliquote secondo i seguenti parametri:

- dallo 0.2 % allo 0.6 % per le abitazioni principali;
- dallo 0.46 % all’1.06 % per tutti gli altri immobili.

Ovviamente stando così le cose, l’IMU potrà variare sensibilmente sia in un verso che nell’altro: se i Comuni adotteranno l’aliquota standard, ciò non modificherà la situazione, ma se ci sarà una penalizzazione, a dicembre i contribuenti saranno tenuti a versare più del doppio di quello già versato nella rata del 18 giugno.
Il pagamento delle aliquote è previsto, per legge, per tutti i proprietari di immobili, nonché per i possessori di diritti reali, mentre tutti gli affittuari non sono tenuti al pagamento dell’IMU.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon
IMU: calcolo aliquote e scadenze
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

» «

 

Giudizio positivo Vantaggi: il pagamento dell'IMU per il 2012 avverrà in due diverse tranche , Per quanto riguarda la prima rata, questa sarà con le aliquote base

Giudizio negativo Svantaggi: spesa elevata

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: ici IMU tasse

Categoria: Casa e Giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su IMU: calcolo aliquote e scadenze? Chiedi alla nostra Community.

 

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

Nome * Obbligatorio

Email (non verrà pubblicata) * Obbligatoria

Sito Web

 

Giudizio Generale:

 

Giudizio positivo Vantaggio 1

Giudizio positivo Vantaggio 2

Giudizio negativo Svantaggio

Titolo Opinione

Testo Opinione

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento