Balsamo fatto in casa (bellezza)

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 13:04:23 12-11-2010

In commercio ci sono prodotti per capelli già pronti, confezionati e spesso con una composizione tutt’altro che naturale.
Per ottenere un balsamo “fai da te”, con ingredienti naturali, e direttamente a casa propria, si possono seguire alcune regole, usare gli ingredienti giusti e … metterseli in testa!
Un buon metodo per rendere i capelli docili al pettine è l’uso di un decotto di betulla: le foglie vanno fatte bollire a lungo per poi far macerare in un contenitore chiuso. Più tempo resta a macerare più il risultato sarà migliore. Se si volesse essere perfezionisti si potrebbe aggiungere anche un cucchiaio di bicarbonato che aiuta a separare le sostanze ammorbidenti della pianta e a depositarle nel liquido che poi sarà usato sui capelli. Il decotto deve essere accuratamente filtrato in modo che nessun residuo delle foglie finisca sui capelli e lo si può usare dopo lo shampoo, anche ad ogni lavaggio.
Un balsamo che arriva dall’’ oriente e che, come vuole la tradizione di quei posti, sfrutta le proprietà dell’amido di riso:bisogna far cuocere un pugno di riso in poca acqua non salata (due bicchieri di media grandezza vanno più che bene). Dopo una decina di minuti dalla cottura del riso va filtrata l’acqua (non si usa il riso ma l’acqua di cottura) e va fatta raffreddare. Può essere usata come impacco ammorbidente per i capelli dopo il lavaggio con lo shampoo e va lavata via dai capelli dopo 5/10 minuti di posa.
Ottimo anche il balsamo di lattuga, altro ingrediente “fresco” e che si trova sul bancone del fruttivendolo: bisogna frullare le sue foglie con poca acqua (non deve risultare un intruglio troppo liquido) oppure, in alternativa, con succo di limone o succo d’arancia. Io preferisco aggiungere acqua ma è una questione di gusti. Va lasciato in posa per un po’ dopo di che va eliminato con un risciacquo.
A dire il vero anche le bucce d’arancia, lasciate a macerare per una notte in acqua, hanno un buon effetto sui capelli ma l’acqua va filtrata alla perfezione: in questo caso si può anche conservare per alcuni giorni, in una bottiglia chiusa, per un uso anche continuo visto che non è per niente aggressivo per i capelli. Anzi.
Un po’ più difficile da realizzare – per la difficoltà di reperire la materia prima – è il balsamo che si ottiene dalla macerazione della buccia del frutto del cacao fatta a pezzi e senza semi. Anche in questo caso è necessario filtrare l’acqua di macerazione senza lasciare residui per poi passare all’uso sui capelli.
Chi volesse fare un’esperienza diversa, invece, mettendosi un vero intruglio in testa piuttosto che dell’acqua, può provare con pesche grattugiate o frullate: in questo caso (o nel caso di uova sbattute) si tratta di una maschera piuttosto che di un balsamo e l’applicazione non va ripetuta più di due volte a settimana.
Il costo delle varie operazioni dipende dalla materia prima che si usa e l’indubbio vantaggio è dato dal fatto che sono balsami freschi e senza conservanti di sorta.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon
Balsamo fatto in casa (bellezza)
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

» «

 

Giudizio positivo Vantaggi: senza coservanti , fresco e naturale

Giudizio negativo Svantaggi: costoso

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: consigli del parrucchiere cosmetici naturali fai da te salute dei capelli

Categoria: cosmetici

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Balsamo fatto in casa (bellezza)? Chiedi alla nostra Community.

 

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

Nome * Obbligatorio

Email (non verrà pubblicata) * Obbligatoria

Sito Web

 

Giudizio Generale:

 

Giudizio positivo Vantaggio 1

Giudizio positivo Vantaggio 2

Giudizio negativo Svantaggio

Titolo Opinione

Testo Opinione

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento